"Un buon numero due", Sconcerti non crede che Origi sia l'attaccante giusto per essere titolare nel Milan

"Un buon numero due", Sconcerti non crede che Origi sia l'attaccante giusto per essere titolare nel Milan
54

Mario Sconcerti ha rilasciato un’intervista a calciomercato.com per parlare del mercato del Milan.

SU ORIGI

"Un buon numero due, interessante, segnerà i suoi gol, ma al Milan oggi manca un grande centravanti e rischia di cominciare il campionato senza Ibra, Kessie e Diaz".

IL FATTORE DECISIVO PER LA VITTORIA DELLO SCUDETTO

"Ad incidere sarà il Mondiale, una sosta di 52 giorni dopo 3 mesi di campionato sarà una fatica enorme da gestire. Credo che i primi tre mesi ci daranno il calcio migliore.

Avremo dai 120 ai 150 giocatori di Sere A che daranno il meglio, per presentarsi in forma e per avanzare le loro candidature con le rispettive nazionali.

Quando torneranno sarà tutto diverso: avremo a che fare con giocatori infortunati, stanchi o desiderosi di staccare la spina. Ecco, dovrà esserci uno sforzo scientifico anche da un punto di vista della preparazione".

L'accordo tra Origi e il Milan è stato trovato già da tempo e firmerà con il club rossonero un quadriennale da circa 4 milioni di euro a stagione.

Il classe 1995 arriva a parametro zero dal Liverpool. Nella giornata di domani sosterrà le visite mediche e firmerà il contratto con il Diavolo.

Source: calciomercato.com

Notizie Correlate