4-3-3, 3-5-2 o 3-4-3? La prima Juve di Pirlo analizzata ai raggi X

24
26
4-3-3, 3-5-2 o 3-4-3? La prima Juve di Pirlo analizzata ai raggi X

La prima uscita della nuova Juventus di Pirlo è risultata in un secco 5-0 al Novara. Ma, in questo caso, il risultato non conta.

Ciò che conta era vedere che tipo di idee avesse il Mister e qualche indicazione la si è potuta carpire, a partire dal modulo.

Un modulo "fluido" che svaria dal 4-4-2 al 3-5-2, passando anche per il 3-4-3 a seconda delle situazioni di gioco.

Vediamo insieme quali sono i movimenti che abbiamo visto ieri nell'amichevole della Juventus:

1) SCHIERAMENTO DI PARTENZA E DIFENSIVO

Juventus (4-4-2): Szczesny; Alex Sandro, Chiellini, Bonucci, Danilo; Ramsey, Rabiot, McKennie, Cuadrado; Ronaldo, Kulusevski

  • Uno schieramento classico in partenza per Pirlo, che sceglie un modulo equilibrato per garantire una buona solidità difensiva alla sua squadra.
  • Colpisce da subito l'utilizzo di Ramsey da esterno a tutta fascia a centrocampo in fase di ripiegamento e di Rabiot da interno a coprire gli eventuali buchi lasciati dal gallese e Alex Sandro.
  • Coppia tutta qualità CR7-Kulusevski, in attesa di Dybala e del futuro 9 bianconero, che dialoga alla perfezione anche nello stretto.

Dal 4-4-2 iniziale la Juve inizia a diventare camaleontica una volta che si passa alla fase offensiva, passando a un modulo completamente diverso:

2) SCHIERAMENTO IN FASE DI TRANSIZIONE OFFENSIVA

Juventus (3-5-2): Szczesny; Chiellini, Bonucci, Danilo; Alex Sandro, Ramsey, Rabiot, McKennie, Cuadrado; Ronaldo, Kulusevski

  • In fase di transizione da difensiva a offensiva si vedono i primi effetti del Pirlo-pensiero: la difesa scala a sinistra, dove Alex Sandro prende posto in fascia allineandosi con i centrocampisti, formando una linea a 5.
  • Danilo scala nella linea a 3 dietro insieme a Chiellini e Bonucci, che tornano all'antico.
  • Ramsey è così pronto a inserirsi in caso di necessità, con Cuadrado che si lancerà in avanti non appena possibile.

Il 3-5-2 appena visto è solo un modulo di transizione, perché la Juve cambia ancora schieramento e passa a un super offensivo 3-4-3:

39 SCHIERAMENTO OFFENSIVO

Juventus (3-4-3): Szczesny; Chiellini, Bonucci, Danilo; Alex Sandro, Ramsey, Rabiot, McKennie; Ronaldo, Kulusevski, Cuadrado

  • Ed ecco che la magia avviene in tutto il suo splendore, perché la Juve passa da un 4-4-2 difensivo a un molto più offensivo 3-4-3.
  • Il centrocampo perde numericamente Cuadrado, che va a sostenere la linea d'attacco con CR7 e Kulusevski, da falso nueve.
  • In questo caso, sarà McKennie a coprire la fascia di Cuadrado con Rabiot che accorcia in mezzo al campo, se l'azione è a destra.
  • Se sarà a sinistra, sarà Alex Sandro ad alzarsi sulla linea degli attaccanti, con Ramsey pronto a rilevare il suo posto in fascia per copertura.

Uno schieramento, quello visto col Novara, che ha grandissime novità rispetto al modulo di Sarriana memoria: fluidità al potere, con giocatori che cambiano ruolo in base alla situazione del match.

E voi cosa ne pensate del modulo fluido di Mister Pirlo?

AutoreMattia C. ADMINFontetribuna.com
24
26
I Migliori
Più Recenti
Più Vecchi